Linux, un avvio piu veloce rimuovendo servizi lenti/inutili

Oggi, dopo l’aggiornamento a Debian Stretch ho dato un’occhiata ai servizi caricati e ai tempi di avvio, con il comando systemd-analyze*

Guardando il risultato, escludendo i tempi (4 secondi e mezzo) del kernel, il sistema ha impiegato 1 minuto e 42 secondi per il boot; Ok,  non ho un disco SSD, ci sono un sacco di servizi come Tor, virtualbox , Kde, etc; ma il tempo di avvio sembra davvero troppo lungo.
Meglio controllare se c’è un servizio particolarmente lento o se semplicemente ce ne sono tanti/troppi, eseguendo systemd-analyze blame* 

Come possiamo vedere, il risultato mostra che  racoon.service impiega ben 1 minuto e 32 secondi per avviarsi: questo servizio (ipsec) è, per le mie esigenze, inutile, quindi decido di disabilitarla all’avvio con il comando: Systemctl disable racoon.service
A questo punto ho riavviato il sistema, e in seguito ho eseguito ancora il comando System-analyze, ottenendo il seguente risultato: 30 secondi

Bene, abbiamo tagliato 1 minuto 17 secondi passando da 1 minuto e 47 a.. 30 secondi..
Probabilmente questo non è un caso standard, ma con questo esempio si puo facilmente capire l’impatto che anche un solo servizio puo avere sul tempo di avvio.
In generale, fare un controllo per verificare e identificare quali servizi impiegano tanto tempo (e  sopratutto se ci servono) e’ una cosa che come in questo caso risulta davvero utile.

*Nonostante i miei screenshot, i comandi systemd-analyze e systemd-analyze blame possono essere eseguiti senza privilegi di root.

Questa voce è stata pubblicata in Gnu-Linux. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *